Approfondisci:


Normativa aggiornata e completa sul Green Public Procurement
Leggi di più

Corsi di formazione e eventi sul Green Public Procurement
Leggi di più

Le notizie sul Green Public Procurement
Leggi di più

Servizi Punto 3 per il GPP
Leggi di più

Timber Regulation: per contrastare lo sfruttamento illegale del legno

Timber Regulation: per contrastare lo sfruttamento illegale del legno - AcquistiVerdi.it

Il mancato rispetto delle leggi sulle risorse forestali durante la raccolta, il trasporto, l’acquisto e la vendita di legno e derivati sono aspetti di  un problema globale che comporta conseguenze negative in termini economici e sociali, oltre che ambientali. Per questo motivo l'Unione Europea ha riconosciuto la necessità di sostenere gli interventi in atto a livello mondiale per contrastare il fenomeno dello sfruttamento illegale del legno con uno specifico Regolamento, denominato "Timber Regulation" .

Il Regolamento EUTR - Timber Regulation - n. 995/2010, entrato in vigore il 3 Marzo 2013 in tutti gli Stati Membri, è finalizzato a contrastare il commercio di legname e derivati di origine illegale, coinvolgendo:

  • gli Operatori,  che immettono per la prima volta il prodotto (legname e derivati) sul mercato UE
  • i Commercianti, che vendono o trasformano il prodotto già immesso sul mercato.

Il Regolamento EUTR introduce nuovi adempimenti a carico  di queste figure, con l'obiettivo di contrastare l'immissione sul mercato UE di legname tagliato abusivamente e dei prodotti da esso derivati.

l'obbligo per gli Operatori di applicare un insieme di procedure e misure finalizzate a minimizzare il rischio di utilizzo di legno illegale (Sistema di Due Diligence) l'obbligo per i Commercianti di garantire la rintracciabilità attraverso il mantenimento di un Registro.

A quali prodotti si applica il Timber Regulation

Il Regolamento si applica a tutto il legname e ai prodotti derivati quali: legno grezzo, traversine, legno segato, fogli da impiallacciatura, legno profilato, pannelli di particelle, pannelli di fibre di legno, legno compensato, legno "addensato", cornici, alcune tipologie di imballaggi, fusti, pannelli assemblati, pasta di legno di carta.

L'elenco delle categorie assoggettate e delle esenzioni è disponibile in Allegato al Regolamento.

Una nota esplicativa pubblicata sul sito del Ministero delle Politiche Alimentari e Forestali (MIPAAF) definisce alcuni chiarimenti relativi ai controlli in Italia, partiti a giugno 2015, secondo un approccio basato sulla valutazione del rischio, sulla base dei dati forniti dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

I controlli vengono fatti  presso la sede dell’operatore che dovrà fornire evidenze che provino l’adozione di un Sistema di Due diligence  - "Dovuta diligenza” - prevista dal Regolamento.

 

 

Salva


Questa news è sponsorizzata da Bureau Veritas.


Archivio News

Commenti su questa news

promuovi i tuoi prodottiPromuovi i tuoi prodotti su AcquistiVerdi.it
82 aziende
l'hanno già fatto
per 164 prodotti!

© 2018 Punto3 S.r.l. Via Bologna 119, 44122 Ferrara.
info@punto3.it P.IVA-C.F. 01601660382