Approfondisci:


Normativa aggiornata e completa sul Green Public Procurement
Leggi di più

Corsi di formazione e eventi sul Green Public Procurement
Leggi di più

Le notizie sul Green Public Procurement
Leggi di più

Servizi Punto 3 per il GPP
Leggi di più

Riduzione consumi: dall'ENEA 5 regole base per il riscaldamento domestico

Riduzione consumi: dall'ENEA 5 regole base per il riscaldamento domestico - AcquistiVerdi.it

Bastano pochi semplici accorgimenti per ridurre i consumi per il riscaldamento domestico e, allo stesso tempo, non rinunciare al benessere di una buona temperatura in casa. Dagli esperti  dell'Unità Efficienza Energetica ENEA le 5 regole base.

  1. Attenzione al termometro. La temperatura dei termosifoni non deve  superare i 20 gradi nelle case e i 18 negli  immobili industriali e artigianali; sono tuttavia previsti due gradi di tolleranza.
  2. Attenzione alle fasce orarie entro cui è consentito accendere i termosifoni. Nello specifico (fascia C) è 10 ore totali giornaliere, dalle 5 del mattino alle 23 di notte, con la possibilità di suddividerle su due turni.
  3. Libretto di impianto. In vigore dallo scorso 15 ottobre, è una specie di "carta di identità"  dell'impianto che lo segue in tutta la sua vita, dalla messa in funzione alla sua eventuale rottamazione finale, riportando tutti i controlli e le sostituzioni di componenti effettuate. Il nuovo documento sostituisce i modelli precedenti ma deve necessariamente avere in allegato anche il vecchio (o i vecchi) libretti. Non c'è una scadenza per richiedere il nuovo libretto che potrà essere rilasciato in occasione della prima manutenzione programmata.
  4. Interventi di manutenzione e controllo. Devono obbligatoriamente essere svolti da manutentori abilitati, con scadenze  indicate per scritto dall'installatore nel caso di nuovi impianti, mentre per quelli già esistenti dal manutentore stesso. E' indispensabile  che sia un tecnico specializzato a stabilire frequenza dei controlli ed esigenze di manutenzione sulla base delle condizioni dell'impianto e della documentazione tecnica del costruttore dell'apparecchio.
  5. Rapporto di efficienza energetica dell'impianto. Ricordarsi di inviarlo agli Enti Locali preposti per le  verifiche del rispetto dell'efficienza energetica (l'obbligo è del manutentore o del terzo responsabile).


Archivio News

Commenti su questa news

promuovi i tuoi prodottiPromuovi i tuoi prodotti su AcquistiVerdi.it
80 aziende
l'hanno già fatto
per 148 prodotti!

© 2018 Punto3 S.r.l. Via Bologna 119, 44122 Ferrara.
info@punto3.it P.IVA-C.F. 01601660382