Approfondisci:


Normativa aggiornata e completa sul Green Public Procurement
Leggi di più

Corsi di formazione e eventi sul Green Public Procurement
Leggi di più

Le notizie sul Green Public Procurement
Leggi di più

Servizi Punto 3 per il GPP
Leggi di più

Commissione UE: proposta di revisione per la normativa sugli appalti

  • My Copy FSC - Allcart - Mamme e Bimbi, Per il GPP, Ufficio, Carta in Risme, Per l'Azienda, Per la Scuola
  • Biocaffè: cialda monodose - Astuccio da 18 pz - Caffè Haiti - Eco-Ristorazione, Alimentazione, Caffè e Infusi, Distributori Automatici, Per il GPP, Per l'Ufficio, Per gli Alberghi, Per la Persona, Per l'Azienda, Per l'Ente Pubblico, Per la Scuola
  • Amazzonia detergente per pavimenti e piastrelle - AR-CO - Eco Ristorazione, Pulizia e Igiene, Superfici (pulizia professionale), Per gli Alberghi, Eventi Sostenibili, Per il GPP, Per l'Azienda
  • Panno Quickstar Micro - Vileda Professional - Eco Ristorazione, Pulizia e Igiene, Attrezzatura Professionale, Superfici (pulizia professionale), Per gli Alberghi, Eventi Sostenibili, Per il GPP, Per l'Azienda, Per la Scuola
Commissione UE: proposta di revisione per la normativa sugli appalti - AcquistiVerdi.it

Il 20 dicembre 2011 la Commissione europea ha pubblicato una proposta di revisione delle direttive per gli appalti pubblici e una nuova direttiva sulle concessioni. Oltre ad una semplificazione delle procedure, la riforma mira a garantire che gli appalti pubblici diventino uno strumento per perseguire gli obiettivi strategici in materia ambientale, sociale e di innovazione e supporto delle PMI, senza però inibire la competizione e la trasparenza.

Molti dei partecipanti alla consultazione pubblica tenutasi nel 2011 hanno posto l’accento sull’importanza di includere caratteristiche ambientali e sociali nelle specifiche tecniche degli appalti pubblici. Questo tipo di intervento viene contemplato nella proposta della Commissione europea e in particolare si fa riferimento agli ecolabel e all’applicazione del metodo LCC (costo del ciclo di vita).

La proposta riforma comprende anche la possibilità di escludere i candidati che hanno infranto norme ambientali e sociali europee o internazionali. Viene inoltre fatto riferimento alla designazione da parte degli Stati membri di un’autorità nazionale unica incaricata della vigilanza, dell’esecuzione e del controllo degli appalti pubblici.

Le Pubbliche Amministrazioni appaltanti, con esperienza nell’applicazione dei criteri di GPP e SPP (Green Public Procurement e Social Public Procurement) sono invitate a leggere questi provvedimenti per confrontarli con la loro esperienza. La proposta è stata trasmessa al Parlamento europeo e al Consiglio dei Ministri per avviare l’iter legislativo per l’adozione prevista entro la fine del 2012. Secondo quanto riportato nella proposta, le direttive che interessano le Amministrazioni Pubbliche e le Aziende di Servizi Pubblici saranno riformate dal 30 giugno 2014.

Per approfondire: clicca qui



Archivio News

Commenti su questa news

promuovi i tuoi prodottiPromuovi i tuoi prodotti su AcquistiVerdi.it
80 aziende
l'hanno già fatto
per 148 prodotti!

© 2018 Punto3 S.r.l. Via Bologna 119, 44122 Ferrara.
info@punto3.it P.IVA-C.F. 01601660382