Approfondisci:


Normativa aggiornata e completa sul Green Public Procurement
Leggi di più

Corsi di formazione e eventi sul Green Public Procurement
Leggi di più

Le notizie sul Green Public Procurement
Leggi di più

Servizi Punto 3 per il GPP
Leggi di più

Veicoli verdi negli appalti pubblici: nuove proposte dall'UE

Veicoli verdi negli appalti pubblici: nuove proposte dall'UE - AcquistiVerdi.it

Gli appalti pubblici possono agire da forte stimolo sul versante della domanda per l'industria anche nel campo dei veicoli: tuttavia fino ad ora gli organismi pubblici hanno acquistato solo volumi relativamente modesti di veicoli verdi.

L'8 novembre 2017, la Commissione europea ha proposto una nuova direttiva UE che copre, in maniera semplificata, tutte le pratiche rilevanti nell’ambito delle forniture pubbliche di veicoli per il trasporto su strada. La proposta mira ad aumentare l'adozione nel segmento pubblico di veicoli verdi, con conseguente riduzione dei costi di produzione e quindi prezzi più bassi, esercitando al contempo un effetto positivo anche sulla richiesta relativa al segmento privato.

Il testo è destinato a modificare l'attuale direttiva sui veicoli puliti (Clean Vehicles Directive - CVD - 2009/33 / CE), essendo giunti alla conclusione che quest'ultima ha conseguito solo marginalmente il suo obiettivo principale, ovvero quello di stimolare l’approvvigionamento pubblico di veicoli puliti in tutta Europa (in termini di acquisti di veicoli a bassa e/o zero emissione o utilizzanti altri combustibili alternativi).

I requisiti che verranno inseriti dai governi locali e nazionali per acquisti al di sopra delle soglie dell'UE sono, per tutte le amministrazioni aggiudicatrici, riguardano i seguenti punti:

  • Campo di applicazione: l'ambito è stato ampliato per poter essere applicato ad acquisti, affitti, leasing o noleggio con riscatto di veicoli per il trasporto su strada di amministrazioni aggiudicatrici, operatori di servizi pubblici, fornitori di servizi di trasporto pubblico e fornitori di determinati servizi (quali, ad esempio, quelli dedicati alla raccolta dei rifiuti e ai servizi di corrispondenza postale);
  • Oggetto (veicoli puliti): viene proposta una definizione per la determinazione di cosa si intende per "veicolo pulito" all’interno di ciascuna categoria: M1 (per autovetture fino a otto posti), M2 (veicoli per trasporto di passeggeri fino a cinque tonnellate), N1 (veicoli per il trasporto di merci fino a 3,5 tonnellate). La definizione è basata sulle emissioni massime misurate allo scarico espresse in termini di CO2 g/km e Inquinanti dell'aria. La definizione per N2 e N3 (mezzi pesanti) e M3 (autobus) è attualmente basata sulla tecnologia adottata (elettricità, idrogeno e gas - inclusi biogas, GNC e GNL) ma potrà essere modificata sulla base delle emissioni allo scarico una volta messi a punto test appropriati. E’ stata completamente abbandonata la metodologia per il calcolo dei costi legati al ciclo di vita dei veicoli.

 



Archivio News

Commenti su questa news

promuovi i tuoi prodottiPromuovi i tuoi prodotti su AcquistiVerdi.it
94 aziende
l'hanno già fatto
per 282 prodotti!

© 2018 Punto3 S.r.l. Via Bologna 119, 44122 Ferrara.
info@punto3.it P.IVA-C.F. 01601660382