Nel catalogo
355 Prodotti
109 Aziende

Iscritti Newsletter
3602 Azienda
11790 Ente Pubblico
4291 Persona

Scegli anche tu Hosting Sostenibile: lo spazio ecologico del web

Ecolabel UE prodotti tessili: i nuovi criteri

Ecolabel UE prodotti tessili: i nuovi criteri - AcquistiVerdi.it

Il 25/7/2017 è stata adottata la Decisione (UE) 2017/1392 della Commissione che ha rettificato diversi punti della Decisione 2014/350/UE relativa ai criteri Ecolabel UE per prodotti tessili. Ecco le modifiche principali.

 

Le modifiche principali hanno interessato il criterio 1 su Cotone e altre fibre di cellulosa naturali; sono inoltre stati chiariti diversi punti della Decisione che potevano prestarsi a molteplici interpretazioni (e hanno interessato anche la definizione del campo di applicazione del gruppo di prodotti tessili) ed è stata prorogata la validità dei criteri stessi al 5 dicembre 2020. Nello specifico il criterio relativo al cotone è stato riscritto in maniera da non penalizzare l’utilizzo di cotone biologico rispetto a cotone IPM (Gestione integrata dei parassiti)  né tantomeno l’utilizzo di fibre riciclate. A tal fine il divieto di utilizzo di cotone OGM miscelato a cotone biologico è stato ristretto alla sola casistica in cui il produttore dichiari la presenza di cotone biologico in etichetta, inoltre con la nuova modifica le fibre riciclate possono (e devono poter) concorrere al raggiungimento delle percentuali minime richieste dai criteri 1-a e 1-b (ad eccezione dei capi per neonati e bambini fino a 3 anni).

Resta tuttavia il rammarico di non aver visto incentivato maggiormente l’utilizzo di cotone biologico rispetto all’IPM così come richiesto a gran voce da diversi Organismi competenti europei.

Un’altra importante modifica apportata, sempre al criterio 1, ha riguardato l’aggiornamento della lista di pesticidi banditi nella coltivazione del cotone tenendo conto delle conoscenze aggiornate e anche al fine di allineare i requisiti di Ecolabel UE a quelli validi per lo schema Oeko-tex 100 class I standard, ampiamente diffuso, senza creare inutili complicazioni ai richiedenti che potranno utilizzare gli stessi rapporti di prova per verificare entrambi gli schemi.



Archivio News

Commenti su questa news

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
PEFC, oltre mille le aziende certificate in Italia - AcquistiVerdi.it
Grazie al Gruppo di certificazione Legno Locali il PEFC Italia supera il traguardo delle mille aziende certificate: la garanzia della filiera “di prossimità” è sempre più apprezzata dai consumatori.A...
Regione Emilia-Romagna: efficienza idrica nelle strutture turistiche  - AcquistiVerdi.it
Da oggi c’è un nuovo strumento informativo rivolto agli operatori turistici (hotel, camping, stabilimenti balneari, parchi a tema, impianti sportivi, ristorazione) che offre aggiornamenti sull’...
promuovi i tuoi prodottiPromuovi i tuoi prodotti su AcquistiVerdi.it
109 aziende
l'hanno già fatto
per 355 prodotti!

© 2014 AcquistiVerdi.it S.r.l. Via Kennedy 15, Ferrara.    
info@acquistiverdi.it P.IVA-C.F. 01835640382