Nel catalogo
355 Prodotti
109 Aziende

Iscritti Newsletter
3602 Azienda
11790 Ente Pubblico
4291 Persona

Scegli anche tu Hosting Sostenibile: lo spazio ecologico del web

Trentino: il biometano per alimentare gli autobus

Trentino: il biometano per alimentare gli autobus - AcquistiVerdi.it

In Trentino un nuovo progetto avvalla l'efficacia e la concretezza dell'economia circolare: dal rifiuto organico si ottiene il biometano con il quale, grazie al progetto voluto da Provincia autonoma di Trento, BioEnergia Trentino, Trentino Trasporti, Fondazione Mach e Comune di Faedo, saranno alimentati gli autobus.

Dalla raccolta differenziata dell'organico BioEnergia Trentino ottiene un ammendante di qualità che fertilizza vigneti e meleti della valle dell'Adige sostituendo i fertilizzanti chimici; ma oltre a questo, attraverso la fermentazione del rifiuto umido, si ricava il biogas, una miscela di metano e di altri gas dalla quale si producono energia e calore.

E proprio il biogas alimenterà gli autobus cittadini, tramite la nuova e innovativa filiera industriale che consentirà la produzione di biometano per autotrazione: a progetto ultimato, gli autobus alimentati con energia rinnovabile passeranno da 42 (già alimentati a metano) a 64 (alimentati a biometano).

Una energia pulita e rinnovabile

L'impiego del biometano per l'alimentazione della flotta degli autobus porterà evidenti vantaggi: oltre a quello economico, il fatto che si tratta di una energia da fonti rinnovabili e pulita, che consentirà la riduzione delle emissioni di CO2 derivanti dal trasporto pubblico. 

Una filiera industriale a km zero

ll biogas fermentato sarà purificato e, in accordo con la SNAM, inserito nella rete di trasporto del metano che passa a 100 metri dall’impianto di Cadino in direzione nord. Il metanodotto SNAM con pressione a 70 bar consentirà di gestire tutta la produzione attuale e futura portando il metano biologico fino all’autorimessa di Trentino Trasporti di Gardolo a solo 10 km dall’impianto di produzione.

A Trentino Trasporti sarà fornito da BioEnergia (attraverso il metanodotto SNAM) il 100% del fabbisogno per l’alimentazione della flotta degli autobus cittadini e il trasporto pubblico di fondovalle entro la fine del 2018.

Un progetto simile per la valorizzazione dei rifiuti organici in energia e per la loro trasformazione in biometano da autotrazione è stato avviato dal gruppo Cap, che gestisce il servizio idrico integrato nell’area metropolitana di Milano e di alcune province lombarde, presso il depuratore di Bresso-Niguarda: dal processo di depurazione dell’impianto e di “digestione” dei fanghi di scarto si potrebbe arrivare a produrre circa 342mila chili di biometano per alimentare 400 auto per 20mila chilometri all’anno.



Archivio News

Commenti su questa news

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
PEFC, oltre mille le aziende certificate in Italia - AcquistiVerdi.it
Grazie al Gruppo di certificazione Legno Locali il PEFC Italia supera il traguardo delle mille aziende certificate: la garanzia della filiera “di prossimità” è sempre più apprezzata dai consumatori.A...
Regione Emilia-Romagna: efficienza idrica nelle strutture turistiche  - AcquistiVerdi.it
Da oggi c’è un nuovo strumento informativo rivolto agli operatori turistici (hotel, camping, stabilimenti balneari, parchi a tema, impianti sportivi, ristorazione) che offre aggiornamenti sull’...
promuovi i tuoi prodottiPromuovi i tuoi prodotti su AcquistiVerdi.it
109 aziende
l'hanno già fatto
per 355 prodotti!

© 2014 AcquistiVerdi.it S.r.l. Via Kennedy 15, Ferrara.    
info@acquistiverdi.it P.IVA-C.F. 01835640382